graffiti blog

La consulta provinciale degli studenti

 

In questo anno scolastico sono stato scelto dagli studenti del mio liceo quale loro rappresentante alla Consulta Provinciale degli studenti. Devo dire che la mia candidatura è stata frutto del caso, in quanto mi è stato chiesto dai miei compagni il giorno stesso dell’assemblea. Sinceramente sapevo solo vagamente dell’esistenza di questo organo e dei suoi compiti, quindi appena tornato a casa ho cercato di informarmi su internet e ho così potuto stilare un piccolo programma elettorale. Dopo 2 settimane ecco il momento fatidico: le elezioni; sono risultato eletto con 420 voti, risultato che non mi sarei mai aspettato! Da lì a poco ecco la prima seduta, veramente emozionante, infatti i 42 rappresentanti di tutte le scuole della provincia di Alessandria erano stipati attorno a un piccolo tavolo: si può immaginare il calore umano…
Eccomi quindi eletto vicepresidente, non male per uno che pochi mesi prima non sapeva nemmeno dell’ esistenza di quella carica! Abbiamo subito capito che la situazione non era delle più rosee, infatti i finanziamenti statali erano drasticamente diminuiti: bisognava rimboccarsi le maniche se si voleva lavorare per i circa 17000 studenti della provincia.

Il primo progetto lo abbiamo infatti quasi interamente pagato con soldi frutto di sponsorizzazioni, per ottenere le quali abbiamo girato in lungo e in largo i negozi e le aziende di Alessandria però ci siamo riusciti: il 27 febbraio si è infatti tenuto il Plana, la conferenza dell’ astronauta Paolo Nespoli, inoltre hanno seguito l’ incontro, tramite skype anche i ragazzi di altre 6 scuole superiori di 3 città della provincia di Alessandria. Non è stato facile arrivare a questo risultato anche perché il periodo (la fine del primo quadrimestre) è sempre fitto di verifiche ed interrogazioni e non ci ha favorito, abbiamo infatti dovuto ottimizzare i tempi di studio e sacrificare parte del tempo libero, anche per cercare di mantenere buoni risultati a scuola. Lo stesso copione si è ripetuto a maggio, quando abbiamo fatto i salti mortali.
Durante il secondo quadrimestre ci siamo dati prima di tutto alla burocrazia, approvando un nuovo regolamento e scegliendo un logo per la Consulta. Intanto sono proseguite le attività, quasi tutte a costo zero, grazie alla grande disponibilità di ospiti e relatori: un percorso sulle mafie, che si è svolto in molte scuole, una tavola rotonda sulla geopolitica con la presenza della firma del Corriere della Sera, Ennio Caretto, ma anche la realizzazione del primo giornalino studentesco provinciale: “il Baudolino”. Mentre queste attività fervevano ecco un’ altra novità: l’ elezione a Presidente, una bella responsabilità!
Ma “l’ impresa” più grande in cui ci siamo cimentati è stata la giornata dell’ arte che si è svolta nella cittadella di Alessandria il 26 maggio scorso con più di 3000 ragazzi e ragazze coinvolti in diverse attività come l’ osservazione del sole, la visita alla fortezza, ai suoi musei e con gli esperti dell’ orto botanico, laboratori, stand (uno dei quali dell’Azione Cattolica!) ma anche con tanta musica dal mattino fino a tarda notte.
Alla fine dell’ anno scolastico ci siamo poi dedicati a una raccolta fondi in favore delle scuole terremotate dell’ Emilia.
Oltre ai traguardi raggiunti tutti insieme l’aspetto più bello di questa esperienza è stato il veder così tanti ragazzi e ragazze lavorare tutti insieme per raggiungere uno stesso obiettivo: fare qualcosa di buono per gli studenti che si rappresentano.
E’ stata una straordinaria esperienza perché mi ha permesso di ampliare i miei orizzonti,mettendomi a contatto con realtà nuove, impegnative, diverse e arricchenti; è stata l’occasione per stringere nuove amicizie e cominciare con tanti miei coetanei un percorso che spero possa continuare il prossimo anno scolastico sempre nella Consulta ma anche in futuro.

 

Andrea Facciolo

Diocesi di Alessandria

Nessun Commento

Sia i commenti che i trackback sono disabilitati.


Vuoi essere il primo a lasciare un commento per questo articolo? Utilizza il modulo sotto..

Spiacente, i commenti sono chiusi.


Video & Audio Comments are proudly powered by Riffly